30 marzo 2017

Aeroporto, Parma-Londra addio: è confermato

Aeroporto, Parma-Londra addio: è confermato

Wendler dg Sogeap: “Resteranno le tre destinazioni attuali: Cagliari, Trapani e Chisinau. Questi voli saranno potenziati”. Cargo parte nel 2018-2019


Federico Wendler, Direttore Generale di Sogeap, lo conferma “Il volo Parma Londra nel 2016 ha portato 20.214 passeggeri, un decimo della portata dell’aeroporto, ma il vettore Ryan Air non l’ha reputato remunerativo, ma anche la comunità locale non l’ha utilizzato molto. Sono confermate le tre destinazioni attuali, che in estate saranno rafforzate. Cagliari passerà da due a cinque voli, Trapani da tre a sei e Chisinau da due a quattro”.

MA per il direttore generale il futuro è il cargo, per il quale la Regione ha immediatamente reso disponibili 12 milioni di euro a sostegno del piano e si è già individuato il vettore partner, la compagnia Etihad, con sede ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti.

Si inizia a parlare anche dei tempi per la trasformazione in cargo: “Il progetto è una grande opportunità per il territorio – conclude Federico Wendler. Ovviamente il progetto ancora in fase preliminare, per passare alla fase esecutiva, richiede tempi adeguati e un’espansione non è programmabile prima del 2018 o 2019. Gli interventi strutturali necessari sono già noti, l’allungamento della pista e l’ampliamento del park per gli aerei, che ora ne può gestire solo tre, sono i punti cardine da cui partire”.

Speciale: AEROPORTO VERDI, DA QUI PARTE IL FUTURO

La trasformazione dello scalo è il tema centrale dello sviluppo di Parma nel prossimo decennio. Chi amministrerà la città dovrà fare scelte determinanti. Per il direttore di Sogeap, Wender “Lo scalo cargo è un’opportunità per il territorio”

1 comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *