8 febbraio 2017

Acqua pubblica: nel 2017, a Parma, aumenta la bolletta

Acqua pubblica: nel 2017, a Parma, aumenta la bolletta

Si tratta del rincaro maggiore in tutta la Regione, 21 centesimi in più a metro cubo. Parma provincia più cara dopo Forlì e Cesena


Bollette dell’acqua in aumento. Secondo quanto riportato da Atersir (Agenzia territoriale dell’Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti), nel 2017 il costo per metro cubo aumenterà dell’8%, ovvero 21 centesimi in più. Parma risulta fra le città soggette al rincaro più elevato in tutta l’Emilia-Romagna, subito dopo le province di Forlì e Cesena, dove il servizio idrico è gestito da Hera. mentre a Parma se ne occupa Iren. In classifica, dopo Parma si colloca Ferrara.

Secondo quanto rilevato da Federconsumatori, inoltre, il costo dell’acqua a Parma è già elevato anche rispetto alla media nazionale. Un’utenza di tre persone con un consumo annuo di 150mc spende circa 260 euro, mentre i consumi dei parmigiani salgono a 335 euro in dodici mesi. La nostre, dunque, pare essere già una città abbastanza cara in quanto a bollette dell’acqua, e il rincaro non si ferma.

I rincari sono stati comunicati dall’agenzia regionale Atersir, che li ha giustificati con una ripresa degli investimenti da parte dei gestori.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *