11 Maggio 2017

Accusato di pedofilia per scherzo: la vita rovinata di un 24enne

Accusato di pedofilia per scherzo: la vita rovinata di un 24enne

Vittima della bufala è Alfredo Mascheroni, barista di Collecchio. “Ormai non so più quanta gente pensi io sia un pedofilo”


Ritrovarsi improvvisamente pedofilo, per lo spregevole scherzo di qualcuno. Vittima è Alfredo Mascheroni, 24 anni, titolare di un bar di Collecchio. La mattina del 6 maggio, infatti, il cellulare del giovane si è riempito di messaggi: insulti e accuse di pedofilia. “Sei un pedofilo, un maniaco, veniamo nel tuo bar e lo distruggiamo” – è uno dei tanti.

Alfredo, però, che non ha esitato a presentare denuncia alla polizia, è solo la vittima di uno scherzo, di una delle tante bufale che riempiono la rete. Qualcuno ha fatto girare la sua foto su internet, accompagnata dall’accusa di pedofilia. L’immagine ha registrato oltre 20mila visualizzazioni. Così oggi, il ragazzo, accusato virtualmente e talvolta anche personalmente, si ritrova a lottare per difendere il proprio nome, la propria innocenza.

“Cammino per la strada, la gente mi guarda. Ormai non so più quanta gente pensi io sia un pedofilo” – scrive Alfredo sulla propria bacheca di Facebook.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *