18 Ottobre 2018

Abitare i margini: percorsi di democrazia al Workout Pasubio

Abitare i margini: percorsi di democrazia al Workout Pasubio

Venerdì 19 e sabato 20 ottobre si svolgerà una due giorni per approcciare i temi della corruzione e della legalità in modo attivo


Domani, venerdì 19 ottobre prende il via, presso Workout Pasubio, “Percorsi di Democrazia”, l’interessante progettualità sostenuta dal Comune di Parma e dalla Regione Emilia Romagna, in collaborazione con l’Associazione Libera, per approcciare i temi della corruzione e della legalità in modo attivo, mediante azioni di “cura” dei valori democratici e della stessa legalità, incrementando la consapevolezza dell’intera comunità dell’entità del problema e delle modalità per fronteggiarlo. La proposta educativa elaborata dal settore formazione di Libera apre ai nuovi linguaggi più vicini ai giovani. Attraverso l’analisi dei film, delle fiction, dei linguaggi dei social si vuole lavorare per superare le rappresentazioni stereotipate che hanno creato un immaginario della mafia non sempre aderente alla realtà.

Il progetto si articola in due azioni distinte ma coordinate fra loro: la prima, che inizierà venerdì 19 ottobre e si concluderà il 20 ottobre, riguarda un corso di sensibilizzazione rivolto ad insegnanti delle Scuole di ogni ordine e grado organizzato in collaborazione con Libera. Il corso si incentrerà sull’approfondimento di nuovi modelli educativi e didattici mediante la conoscenza dei linguaggi narrativi e artistici, conoscenza che dia gli strumenti per creare la capacità di reazione alla violenza delle mafie rendendo così indispensabile la messa al centro di valori positivi come l’onestà e la bellezza che ne deriva. la seconda, prevede il coinvolgimento dei giovani, mediante l’organizzazione di un’alternanza scuola lavoro per un gruppo di studenti, provenienti dagli Istituti Scolastici di Secondo Grado della città, che seguiranno il percorso, parteciperanno agli incontri e creerano una video-storia, che porrà l’attenzione sulla narrazione e sulla restituzione delle esperienze, proprie e di tutti i partecipanti, utilizzando lo spazio e le attrezzature tecniche, con la supervisione di tutor, dell’Officina delle Arti Audiovisive del Distretto del Cinema.

Attraverso l’analisi dei film, delle fiction, dei linguaggi dei social, con dei linguaggi più vicini ai giovani, si vuole lavorare per superare le rappresentazioni stereotipate che hanno creato un immaginario della mafia non sempre aderente alla realtà.

Il doppio appuntamento di “Abitare i margini”, del 19 e 20 ottobre, punta a promuovere e generare una ricaduta locale della formazione, con l’obiettivo di contaminare i singoli territori e le realtà che docenti ed educatori vivono quotidianamente, portando nuove idee e stimoli nei contesti scolastici di riferimento.

 

Il Corso, che verrà presentato da Michele Gagliardo di Libera, giovedì 18 alle ore 19.30 presso il WOPA di via Palermo n. 6 si strutturerà come segue:

Venerdì 19 ottobre 2018 ore 9.30 – 18.00

Ore 9.00 Accoglienza dei partecipanti

Ore 9.30 Saluti di benvenuto a cura del Comune di Parma e introduzione dei lavori e presentazione del Seminario a cura del settore formazione di Libera

Ore 09.45 La proposta educativa di Libera per generare pratiche di crescita civile

a cura di Michele Gagliardo – responsabile del settore formazione di Libera

Ore 10.45 Mafie e antimafia nelle produzioni mediali e digitali: evoluzione di una narrazione. Marcello Ravveduto, docente di “Public and digital history” presso l’Università di Salerno

Ore 13.00 pausa pranzo

Ore 14:00 L’educazione alle prese con l’immaginario: Consigli e suggerimenti per mettere a lavoro le immagini.

Enzo Bevar, Project manager di Cinemovel Foundation

Ore 17.30 Uno sguardo al territorio: “Il processo Aemilia” e i suoi sviluppi.

Ore 18.30 Discussione e chiusura dei lavori della giornata

 

Sabato 20 ottobre 2018 ore 9.00 – 13.00

Ore 09.00 Introduzione ai lavori di gruppo

Ore 09:15 Laboratorio di progettazione

Ore 11.45 Plenaria di restituzione del lavoro in gruppi: riflessioni e proposte

Ore 13.00 Termine dei lavori

Iscrizione piattaforma Sofia: codice di riferimento 21035 codice del corso 30358 oppure Libera Parma inviando un’email a parma@libera.it o chiamando, dalle 15,00 alle 19,30, al numero 346.4158104

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *