21 Settembre 2018

70enne di Zibello vittima di phishing, rubati 16 mila euro

70enne di Zibello vittima di phishing, rubati 16 mila euro

Le Forze dell’Ordine sono riuscite a risalire alla banda di hacker italo-rumeni e a denunciarne i 5 membri

 

Un pensionato di Polesine Zibello è stato vittima di una frode informatica commessa da hacker italiani e rumeni. I malviventi, operativi su tutto il territorio nazionale, sono riusciti a prelevare 16 mila euro al 70 enne ex dipendente comunale. I Carabinieri della Stazione di Polesine sono riusciti ad individuare i responsabili del furto, denunciando i 5 colpevoli che avrebbero perpetrato questa frode nel settembre del 2016.

I criminali inviavano delle mail fingendosi un istituto di credito italiano e, dopo essere entrati in possesso dei dati per l’home banking, riuscivano a risalire al numero del cellulare della vittima, clonare la sim e accedere al conto bancario, prelevando tutto il denaro in diverse trance.

I 16 mila euro prelevati sono infatti figli di due bonifici indirizzati a due persone diverse che, a loro volta hanno effettuato altri tre bonifici a altrettanti individui. Due di questi ultimi, un 45enne siciliano e un 40 enne campano, sono già in carcere, arrestati dalle forze di Polizia europea su coordinazione della Procura di Milano.

I soldi rubati sono stati fortunatamente restituiti alla vittima grazie alla segnalazione fatta dall’istituto di credito in seguito alle transazioni sospette.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *