15 Giugno 2016

IL 16 GIUSEPPE MARLETTA PRESENTA “IL CORAGGIO E LA PROMESSA”

IL 16 GIUSEPPE MARLETTA PRESENTA “IL CORAGGIO E LA PROMESSA”

La terza opera del Maggiore Marletta, da poco anche nominato Capo ufficio del Comando Provinciale dei Carabinieri di Parma, sarà presentata presso l’Oratorio Novo alle ore 17


Presentazione del romanzo Il Coraggio e la Promessa”, terza opera di Giuseppe Marletta, edita da Youcanprint Edizioni. Dopo gli esiti favorevoli delle prime due pubblicazioni (“La nobildonna” e “Le verità inattese”, entrambe in gran parte autobiografiche), Marletta presenta il suo nuovo romanzo giallo, di stampo anche storico, incentrato su un coinvolgente intreccio di personaggi anche ispirati a persone realmente conosciute nella sue esperienze umane e professionali. Il racconto è incentrato su un immaginario paese della provincia di Catania, e su due giovani, protagonisti di un’appassionante storia d’amore (e non solo).

L’incontro è promosso dalla Biblioteca Civica del Comune di Parma. Il romanzo, che ha ottenuto i patrocini della Provincia di Parma e dei Comuni di Borgo Val di Taro (PR) e Mineo (CT), è prestigiosamente corredato dalla prefazione di Mauro Raccasi (giornalista e scrittore della Mondadori), dall’introduzione di Maria Giuliana Anelli (insegnante di latino e lettere a Borgo Val di Taro dalla spiccata e vasta cultura, con grande passione per la musica e il teatro) e dalla postfazione di Diego Rossi, sindaco di Borgo Val di Taro, paese protagonista, durante la seconda guerra mondiale, di epiche vicende nella lotta partigiana alle quali l’autore si è ispirato nella sua narrazione.

Giuseppe Marletta classe 1966, è nato a Catania. Si è arruolato nell’Arma dei Carabinieri, dove ha ricoperto incarichi da sottufficiale e ufficiale. Sposato con tre figli, nel corso della sua carriera ha prestato servizio in varie città italiane. E’ laureato in Scienze dell’Amministrazione, ma è anche amante delle buone letture (Wilbur Smith, John Grisham, Clive Cussler). Recentissima è la nomina a Capo ufficio del Comando Provinciale dei Carabinieri di Parma.

Il racconto si sviluppa in una prima parte, ambientata negli anni 60 e 70 del secolo scorso tra le province di Catania e di Parma e in altre parti d’Italia, incentrata sui sei carabinieri, in cui si descrivono, tra l’altro, i loro rapporti (con riflessioni sull’importanza dei valori sociali sottesi all’attività dell’Arma dei Carabinieri), l’omicidio di un misterioso personaggio (le cui indagini si risolveranno grazie all’impegno ed alla determinazione dei carabinieri ed al coraggio e al senso civico di un onesto cittadino) ed alcuni importanti temi sociali, quali il rifiuto della cultura dell’omertà e il rispetto della giustizia, i valori della famiglia e del mondo giovanile e l’emigrazione; una seconda parte in cui vengono descritte le vicende umane di un ragazzo e di una ragazza, separati, in un particolare momento storico dell’Italia e dell’Europa, dalle ineluttabili vicende della vita, che fanno da sfondo alle loro disavventure ed a quelle delle persone a loro vicine Il giovane sarà costretto ad andare all’estero, ove riuscirà a laurearsi. Eventi imprevedibili e dolorosi gli impediranno, però, di realizzare le sue aspirazioni e dovrà affrontare notevoli sofferenze, sempre sopportate per il grande desiderio di tenere fede ad un’antica promessa. Riuscirà quindi a tornare in Italia, ma il suo cammino sarà sempre lastricato da imprevisti e angosce e lo trascinerà in molte avventure, dalle quali, pur provato da strazianti vicende personali, l’amore per la democrazia e la libertà gli consentiranno di uscirne sempre a testa alta. Un epilogo che descrive la conclusione degli eventi narrati, con un suggestivo ed inatteso, quanto emozionante, colpo di scena.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked. *