2 febbraio 2016

Varchi bus. In arrivo segnaletica orizzontale?

Varchi bus. In arrivo segnaletica orizzontale?

Probabile anche un sistema di alert per le targhe che transitano in modo seriale. Niente spegnimento delle telecamere nelle fasce notturne 


Dall’Olio, in Consiglio Comunale, porta l’attenzione sul varco bus di via Zarotto e su tempi di notifica che hanno creato un accumularsi di sanzioni a persone che hanno infranto i varchi anche in maniera inconsapevole. Secondo il consigliere Pd, i varchi potrebbero essere spostati di poche centinaia di metri, consentendo l’accesso ai clienti della piscina lì presente e ai residenti. «I varchi hanno l’obiettivo di garantire la corsia preferenziale dei bus e impedire che il traffico in arrivo da fuori intasi la rotonda sulla via Emilia – spiega Dall’Olio –. Bene, queste funzioni possono essere mantenute spostando il varco di 100-200 metri, consentendo agli utenti della piscina e ai residenti di avere percorsi interni».

Arretrare la telecamera rispetto all’accesso alla piscina però, non sembra essere segnato nell’agenda del Comune: «Il divieto c’è già da otto anni – spiega Folli – e quindi la conoscenza di questo divieto dovrebbe essere già assimilata dalle persone. Non c’è volontà di spostarlo perché riteniamo che possa essere controproducente anche per quella che è l’osservanza del varco».

Qualcosa però sembra che si fara. «La segnaletica presente è già assolutamente adeguata – precisa Folli –, fatta secondo le norme del codice della strada. Ma siamo consapevoli che c’è la necessità di usare anche altri metodi. Non vogliamo creare trappole, ma solo limitare il passaggio non regolare. Perciò, stiamo pensando di collocare una segnaletica orizzontale con un tracciamento giallo a terra più evidente». Inoltre, Folli rivela di aver proposto a Infomobility di verificare la possibilità di creare un sistema di Alert per le targhe ripetute in breve tempo, così da avvisare chi transita in modo seriale, «non ho però ancora avuto risposta della fattibilità tecnica e degli oneri» aggiunge Folli.

Per quanto riguarda lo spegnimento nel periodo notturno, dimenticatelo. Anche se gli autobus la sera non circolano, il codice della strada non permette di dire che la corsia da una certa ora in poi non sia accessibile, «stiamo comunque valutando se disattivare i varchi in quel momento, tenendo presente che, in ogni caso, chi passerà sarà considerato un trasgressore se visto dai vigili» conclude l’assessore.