28 dicembre 2015

Università di Parma: nel mirino un concorso di Medicina

Università di Parma: nel mirino un concorso di Medicina

Indagine coordinata dalla Procura per abuso d’ufficio. Borghi: “Sono tranquillo. Sospetto che si tratti di un attacco personale”


L’Università di Parma sotto indagine per un concorso bandito lo scorso anno e relativo a un posto di professore di ruolo di seconda fascia nella facoltà di Medicina e Chirurgia. La Guardia di Finanza ha acquisito i documenti dell’iter di valutazione nell’ambito di un’indagine coordinata dalla Procura di Parma per abuso d’ufficio.

L’inchiesta è nata da un’interrogazione in aula del Consigliere comunale di Forza Italia Paolo Buzzi nell’estate del 2014. Buzzi parlava di una “stretta collaboratrice” del Rettore, passata da ricercatrice a direttrice del reparto geriatrico in breve tempo. E ora, dal Consiglio Comunale si passa direttamente alla Procura: si indaga per capire se Borghi abbia favorito o meno la carriera di questa sua collaboratrice. Intanto, il Rettore sospetta che si tratti di un attacco personale e dice di non temere le verifiche delle Fiamme Gialle. Alla Gazzetta di Parma precisa di non aver ricevuto alcuna comunicazione ufficiale dalla Procura e di non sapere neanche su cosa si stia indagando precisamente. In ogni caso, circa le procedure di valutazione, si dice estremamente tranquillo.

Sembra, tra l’altro, che la procedura di passaggio da ricercatore a docente di seconda fascia sia stata avviata già nel 2013 dall’ex Rettore Ferretti. Borghi infatti, precisa che con il Piano straordinario associati, il Ministro Gelmini diede la possibilità ai ricercatori a tempo indeterminato, con l’abilitazione scientifica nazionale, di fare carriera. In seguito, si è dovuta costituire una commissione apposita, all’interno dei dipartimenti di appartenenza, per valutare i candidati. A Parma, i ricercatori del dipartimento di Medicina erano circa dieci e sono tutti passati.

 

 

 

 

 

 

.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione *
Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.