7 novembre 2017

Sorbolo tra i vincitori del concorso per le scuole innovative

Sorbolo tra i vincitori del concorso per le scuole innovative

Il team del Comune di Sorbolo si posiziona tra i vincitori con il suo progetto per una scuola all’avanguardia


Nella giornata di lunedì 6 novembre sono stati proclamati i vincitori del concorso del maggio scorso, indetto dal Ministero dell’Istruzione al fine di individuare i migliori progetti ideati da team di architetti e professionisti per la realizzazione di scuole innovative su tutto il territorio italiano. Il concorso era stato previsto dalla legge sulla Buona Scuola (legge 107 del 2015) la quale aveva l’obiettivo di realizzare almeno 30 scuole all’avanguardia. Tra i 10 casi modello da seguire secondo Legambiente vi è il polo scolastico di Collecchio (Parma), il quale è stato realizzato mediante l’uso di tecniche innovative e materiali prevalentemente naturali e riciclabili, al fine di ottenere un basso consumo energetico e comfort ambientale.

Le idee selezionate hanno superato tuttavia la soglia prevista, tanto che ben 51 nuove strutture riceveranno fondi e finanziamenti per un ammontare di 350 milioni di euro previsti dalla legge 107/2015. Saranno poi i singoli enti (province e comuni) a decidere se dare l’approvazione e ad affidare ai vincitori la realizzazione del progetto.

Tra i team vincitori possiamo vantare la presenza dell’Unione Bassa Parmense del Comune di Sorbolo, composta dal progettista e capogruppo Alessandro Gattara e dal progettista Lucio Serpagli.

A designare i vincitori è stata una commissione pluridisciplinare, composta da Marco Bartoloni, ingegnere scelto dal Consiglio Nazionale, Laura Galimberti, coordinatrice della Struttura di missione per l’edilizia scolastica, Benedetta Tagliabue, rappresentante del Miur, Maura Striano, docente di pedagogia generale e sociale presso l’Università degli studi di Napli Federico II e infine Werner Tscholl, rappresentate del Consiglio Nazionale degli architetti.

I premi consistono in 25mila euro per i primi classificati, 10mila euro per ciascuno dei 50 team che si sono classificati al secondo posto e 5mila euro per i terzi classificati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.