12 marzo 2018

Rischia di morire assiderato per vendere calze porta a porta

Rischia di morire assiderato per vendere calze porta a porta

Ragazzo di 16 anni salvato dalla polizia municipale di Viadana


Parte da Mezzani in bicicletta, attraversa il ponte di Casalmaggiore, giunge a Casaletto. Vuole vendere delle calze per guadagnarsi da vivere, rischia di morire assiderato. Non è la trama di un film, ma quanto accaduto lo scorso febbraio ad un 16enne di origini marocchine residente nel comune di Mezzani.

Il ragazzo sfida Burian e nonostante il freddo si mette in sella alla sua bicicletta, ma si ritrova incapace di muoversi, nella morsa del gelo. Sono circa le 13 quando un passante nota le condizioni del giovane e avvisa immediatamente le forze dell’ordine.

Portato così presso la sede della polizia municipale di Viadana, e poi questura, lo sfortunato ragazzo viene riscaldato e sfamato.  Era già in principio di assideramento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.