5 maggio 2017

Pizzarotti vs Scarpa: il primo confronto pubblico è servito

Pizzarotti vs Scarpa: il primo confronto pubblico è servito

Il Sindaco uscente ed il Candidato Sindaco del Pd si sono ritrovati faccia a faccia negli studi di Tv Parma, nel corso della trasmissione “Lettere al Direttore”


E’ stato un dibattito nel segno della tranquillità, ma gli animi si sono anche surriscaldati in seguito a qualche frecciatina lanciatasi a vicenda tra i due Candidati Sindaco alle amministrative del prossimo 11 giugno. Paolo Scarpa, esponente del Pd e Federico Pizzarotti di Effetto Parma, hanno affrontato giovedì sera, negli studi di Tv Parma il loro primo dibattito pubblico. Ecco i punti principali toccati dai due:

FEDERICO PIZZAROTTI

  • Parma fuori dal fallimento
  • Scarpa non ha un programma
  • Reddito di cittadinanza
  • Progetti: Wopa, ponte della Navetta, giornata della Democrazia
  • 98% dei parmigiani esegue correttamente la raccolta differenziata
  • Abbassamento delle tariffe sui rifiuti
  • Tariffe sui servizi pubblici sono impossibili da abbassare
  • Polizia Municipale in città e in luoghi critici come la stazione, il San Leonardo o il quartiere Pablo
  • Videosorveglianza
  • Cargo dell’aeroporto ottima soluzione
  • Irrealizzabile la stazione mediopadana a Parma
  • Risanamento del Teatro Regio e Festival Verdi

PAOLO SCARPA

  • Parma città spenta e rassegnata, in crisi
  • Amministrazione di Pizzarotti ricordata per quello che non ha fatto, i 247 punti del programma ne sono la prova
  • Manca sistema di monitoraggio sulle persone
  • Disabilità è una vergogna, le carrozzine non possono girare liberamente per il centro
  • Partecipazione è uno dei sogni mancati della giunta, insieme all’inceneritore
  • Inaccettabile vedere i marciapiedi pieni di sacchi della spazzatura
  • Tariffe sui servizi inaccettabili, tra le più alte d’Italia. Servizi educativi devono essere un diritto e non un servizio
  • Nuova stazione a Parma, o almeno un collegamento alla mediopadana di Reggio Emilia
  • Aeroporto deve avere garanzie ambientali
  • Vigili nei quartieri
  • Più investimenti sulla cultura. Ampliamento del Festival Verdi in modo che coinvolga tutta la città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.