11 agosto 2017

Pd contro il Vicesindaco Bosi: “Non consapevole del suo ruolo”

Pd contro il Vicesindaco Bosi: “Non consapevole del suo ruolo”

La critica è stata sollevata per alcuni likes messi su Facebook proprio dallo stesso Marco Bosi: “Alimentata la cultura del non rispetto della donna in quanto tale”


La vicenda è stata sollevata dalla pagina Pizzaballa, e riguarda alcuni likes del Vicesindaco Marco Bosi ad alcune pagine Facebook che possiamo definire “osè”. Il fatto ha scatenato la replica di alcuni partiti politici e protagonisti della politica parmigiana, tra cui il Pd, di cui pubblichiamo un comunicato firmato dai consiglieri Daria Jacopozzi e Sandro Campanini

“Ciò che accade in rete non è “virtuale” – come si dice, impropriamente – ma estremamente reale e reattivo, perché dietro a uno schermo silenzioso e solitario ci sono migliaia di persone referenti o attive, riceventi nel bene e nel male, su tutti i fronti, anche sul tema della cultura del femminile, del maschile e della sessualità.

Alimentare con i propri mi piace pagine social che offendono e degradano la dignità delle donne significa alimentare la cultura del non rispetto della donna in quanto tale. Che gli uomini lo sappiano –  e anche le donne – è importantissimo, ma soprattutto è importante che seguano comportamenti consapevoli in rete: quando metto un mi piace cosa sto costruendo o distruggendo? Quello che è successo nella vicenda che vede coinvolto il Vicesindaco Bosi ci permette di focalizzare l’attenzione  su un tema che, secondo noi, è anche fortemente politico e non solo etico o morale. Il mondo cambia in meglio se cambia il modo con cui gli uomini si rapportano alle donne. E in questa partita il ruolo della rete e dei social, luoghi di incontri reali e di costruzione di modi di pensare e quindi di agire, ha e avrà un’ influenza enorme.  

Chiunque abbia ruoli istituzionali dovrebbe essere consapevole di tutto questo e comportarsi di conseguenza, con grande senso di responsabilità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione *
Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.