18 settembre 2017

Nascondono patrimoni all’estero per evitare il Fisco. Otto arresti

Nascondono patrimoni all’estero per evitare il Fisco. Otto arresti

Importante operazione portata a termine dalla Guardia di Finanza di Parma. Tra gli arrestati c’è Wally Bonvicini, candidata alle comunali del 2012 con una lista civica


Si è conclusa all’alba di lunedì 18 settembre un’importante operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Parma che ha permesso di arrestare otto persone facenti parti di un’associazione a delinquere specializzata nel nascondere ingenti quantità di denaro, di coloro che fossero in debito con l’Erario, all’estero, per evitare che venissero sequestrati dal Fisco. L’operazione, iniziata tra sabato e domenica, ha permesso di catturare anche tre persone che stavano fuggendo all’estero, due dei quali a Reggio Emilia e uno all frontiera con la Slovenia. Un centinaio di finanzieri hanno preso parte all’operazione, i quali hanno sequestrato anche immobili, aziende, quote societarie e autovetture e perquisizioni ad Arezzo, Pordenone, Trieste, Savona, Padova, Verona, Milano, Pistoia, Ravenna, Reggio Emilia, Salerno, Chieti e Ferrara.

Tra gli arrestati c’è anche Wally Bonvicini, imprenditrice 65enne che nel 2012 si era candidata alle comunali con una lista civica. Diversi i reati contestati: associazione a delinquere finalizzata alla sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte, con operazioni anche all’estero, e mancata esecuzione dolosa dei provvedimenti del giudice, ma anche calunnia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.