10 ottobre 2018

Frode fiscale da 1,5 milioni nel settore della plastica, Parma coinvolta

Frode fiscale da 1,5 milioni nel settore della plastica, Parma coinvolta

L’indagine ha portato alla denuncia di cinque persone ed è stata condotta dalla Guardia di Finanza di Novara


 

La Guardia di Finanza di Novara ha scoperto una frode fiscale di oltre 1,5 milioni di euro. Sono cinque le persone denunciate per false comunicazioni sociali, mendacio bancario ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti messe in atto, secondo l’accusa, da alcune società che operano nel settore della plastica.

Anche la provincia di Parma è toccata da questo scandalo, insieme a quelle di Reggio Emilia, Alessandria, Napoli, Como, Varese, Brescia e Mantova.

La Finanza sostiene che i bilanci delle aziende coinvolte siano stati ritoccati con note non corrispondenti al vero; inoltre sarebbero state palesate alcune società fittizie gestite da dei prestanome.

I documenti falsificati hanno generato costi deducibili per circa 3,8 milioni di euro e un’imposta sul valore aggiunto detratta in maniera indebita per oltre 4,5 milioni di euro.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.