11 gennaio 2018

FdI: “Chiusi 36 punti vaccinali in provincia”. La replica dell’Ausl

FdI: “Chiusi 36 punti vaccinali in provincia”. La replica dell’Ausl

Nel distretto di Parma è attivo il polo di via Leonardo da Vinci, chiusi quelli di Colorno e Sorbolo


“Trentasei poli vaccinali hanno chiuso i battenti, per dar spazio ad un unico centro posto a Parma in Via Leonardo de Vinci. I motivi secondo l’Ausl? Lì è stata realizzata una TASK FORCE AD HOC; nei poli vaccinali di provincia non c’era abbastanza personale e mancavano i frigo per contenere i vaccini e le attrezzature essenziali”. E’ quanto denunciato da Fratelli d’Italia-Colorno, dopo la chiusura del polo vaccinale nella stessa cittadina.

La risposta da parte dell’Ausl, però, non tarda ad arrivare. Secondo quanto riferito dall’Azienda sono circa 57 mila i bambini e i ragazzi di età compresa fra 0 e 16 anni interessati alla nuova normativa che prevede che le vaccinazioni obbligatorie passino dalle 4 già previste (difterite, tetano, poliomielite ed epatite B) a 10 (6 vaccinazioni obbligatorie in via permanente: anti-poliomielitica, anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B, anti-pertosse, anti-Haemophilus Influenzae tipo b; e 4 obbligatorie sino a diverse successiva valutazione: anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite e anti-varicella, quest’ultima obbligatoria solo per i nati dall’1 gennaio 2017).

A fronte di questi numeri l’Ausl ha definito un piano straordinario di riorganizzazione dei servizi di Pediatria di Comunità in tutta la provincia – esaminato ed approvato dai Comitati di Distretto composti dai Sindaci.

LA SITUAZIONE NEI DISTRETTI
Distretto di Parma: è attivo il Servizio di Pediatria di Comunità a Parma città in via Leonardo Da Vinci; sono stati sospesi gli ambulatori di Parma, via Vasari, Colorno e Sorbolo.

Distretto di Fidenza: sono attivi i Servizi di Pediatria di Comunità a San Secondo, Fidenza (Vaio) e Noceto. E’ stata sospesa l’attività a Busseto, Salsomaggiore e Fontanellato.

Distretto Sud-Est: sono attivi i Servizi di Pediatria di Comunità a Langhirano, Traversetolo e Collecchio; è sospesa l’attività a Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza, Calestano, Tizzano, Neviano, Palanzano e Monchio.

Distretto Valli Taro e Ceno: sono attivi i Servizi a Borgotaro, Fornovo, Medesano e Bardi (una volta al mese); è sospesa l’attività a Bedonia e Berceto.

A fronte di una concentrazione delle attività vaccinali pediatriche in 11 sedi in tutta la provincia (delle precedenti 27), è stato garantito un significativo potenziamento delle sedute vaccinali che, in un anno, arrivano ad essere 2.300 di 4 ore ciascuna, per un totale di 45 sedute a settimana, con un contestuale aumento del personale medico e sanitario dedicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.