10 gennaio 2017

Due pitbull attaccano una donna e uccidono il suo meticcio

Due pitbull attaccano una donna e uccidono il suo meticcio

E’ successo in via Venezia lunedì mattina. I due cani erano liberi in cortile ed hanno aggredito una 36enne ed il suo animale


Poteva avere conseguenza ben peggiori l’attacco di due pitbull ad una donna ed il suo cagnolino, un meticcio di circa sei anni. L’episodio è avvenuto durante la mattinata di lunedì in un complesso di palazzine di via Venezia, quando una ragazza di 36 anni aveva deciso di portare a fare un giro il suo animale di compagnia. Purtroppo per loro, però, ad attenderli al loro ritorno dalla passeggiata, in cortile c’erano due pitbull di grossa taglia lasciati liberi che, con grande velocità, hanno assalito la padrona ed il suo cane, provocando gravi ferite a lei, oltre alla perdita del proprio cane, che è rimasto ucciso.

La vittima dell’aggressione racconta di aver già visto le due bestie, ma che di solito sono chiuse in un apposito recinto. Inoltre – continua la testimonianza – confida di aver tentato invano di salvare il proprio animale, ma di fronte alla voracità dei due aggressori non c’è stato nulla da fare. Infine si scaglia contro la padrona dei due pitbull, colpevole di essere intervenuta solo a fatto compiuto e di essersi giustificata dicendo che i cani erano scappati dalla propria gabbia e che lei non avrebbe potuto farci nulla.

La donna ha immediatamente allertato i Carabinieri e gli uomini del 118 che sono intervenuti sul posto. Alla 36enne, poi portata al Pronto Soccorso, è stata diagnosticata una prognosi di circa 30 giorni per le ferite riportate, i due pitbull sono detenuti con tanto di microchip e libretto sanitario, mentre i padroni sono stati identificati. Il fatto fa riflettere per l’ennesima volta su come dei normalissimi essere viventi come sono i cani possano diventare così pericolosi per l’incolumità delle persone e, in questo caso dei vicini di casa. Inoltre, sempre sulla stessa scia, il punto rimanda al fatto di quanto possa essere difficile gestire e tenere in casa cani che possono diventare così cattivi, con alcune razze in particolare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.