11 gennaio 2018

“Diritto alla Bellezza”: Ciclo di incontri sull’arte e l’illustrazione

“Diritto alla Bellezza”: Ciclo di incontri sull’arte e l’illustrazione

Il Comune di Parma apre l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale con un ciclo di incontri, primi appuntamenti 10 e 11 gennaio


Il 2018 è stato proclamato dall’Unione Europea “Anno Europeo del Patrimonio Culturale” e il Comune di Parma apre l’anno con un ciclo di incontri, a Palazzo del Governatore e nelle biblioteche, dedicati all’importanza dell’educazione delle nuove generazioni all’arte e al linguaggio delle immagini. La rassegna è stata presentata nel corso di una conferenza stampa, dall’assessore alla cultura, Michele Guerra.

“La rassegna “Diritto alla Bellezza” è la prima di una serie con cui si apre il 2018, nell’ambito di un percorso continuativo di proposte culturali diversificate che ci accompagneranno durante tutto l’anno – ha spiegato l’assessore alla cultura Michele Guerra. Nell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale ci sembra bello iniziare con questa rassegna che riporta all’arte ed alla memoria. Grazie alla presenza di un’ospite di eccezione come Francisca Yanez e di Irene Baldriga il ciclo di incontri sarà l’occasione per confrontarsi su un tema centrale della nostra vita come quello della bellezza”.

Il ciclo di incontri, patrocinato dall’Associazione Italiana Biblioteche, è indirizzato in primo luogo agli educatori, insegnanti, bibliotecari e genitori ed ha come obiettivo quello di sensibilizzare la cittadinanza rispetto ai temi della cultura artistica e visuale.

Il ciclo si apre il 10 e 11 gennaio con un’ospite di eccezione, Francisca Yanez, illustratrice cilena fuggita dal suo paese dopo il colpo di stato di Pinochet quando aveva pochi anni di età, portando con sé un album di figurine ritagliate. La sua personale esperienza di rifugiata ha fortemente condizionato il suo mondo e la sua cifra artistica. Illustra libri per bambini e conduce laboratori e workshop per far comprendere ai più piccoli cosa vuol dire lasciare il proprio paese per intraprendere un viaggio verso l’ignoto.

Tre i laboratori che Francisca Yanez terrà nelle biblioteche di Parma tra il 10 e l’11 gennaio. “Se dovessi lasciare di corsa la tua casa, cosa sceglieresti di mettere in valigia?” Nessun bambino dovrebbe trovarsi di fronte a una domanda simile, ma la realtà è che in tutto il mondo, ogni giorno, migliaia di famiglie sono costrette ad abbandonare il proprio paese e affrontare l’incertezza.

Il 15 e il 24 gennaio alle 16,30 a Palazzo del Governatore due incontri con l’Associazione Hamelin, un’associazione culturale che mette in relazione promozione culturale e vocazione pedagogica, lavorando in particolare con bambini e adolescenti attraverso la letteratura, il fumetto, l’illustrazione e il cinema.

I due incontri saranno dedicati all’editoria illustrata per grandi e bambini, per conoscerne le tendenze e approfondire i criteri (tematici, stilistici, di contenuto, di forma e grafica…) che consentono una scelta consapevole per bibliotecari, educatori e genitori.Il 17 gennaio alle 17 a Palazzo del Governatore Irene Baldriga, dirigente scolastica e Presidente dell’Associazione Nazionale Insegnanti di Storia dell’Arte, presenterà il suo ultimo libro “Diritto alla bellezza”, una riflessione sull’importanza dell’educazione all’arte e al paesaggio quale veicolo di valori di cittadinanza attiva.

Il volume esprime una visione coerente e dinamica della storia dell’arte, aperta al presente e capace di mobilitare risorse utili al rilancio dell’Italia e dell’Europa. Modererà il dialogo la storica dell’arte Gloria Bianchino.

Il 18 gennaio Irene Baldriga incontrerà docenti e studenti delle scuole superiori, per parlare dell’importanza dell’insegnamento della storia dell’arte, come momento di riflessione sul nostro diritto alla identità e alla memoria. Le prenotazioni per l’incontro, fissato alle 9.45 a Palazzo del Governatore, si ricevono entro il 12 gennaio scrivendo all’indirizzo info.cultura@comune.parma.it.

Conclude la rassegna il 7 febbraio alle 16,30 un incontro con Marcella Terrusi dedicato ai silent books“Meraviglie mute: alla scoperta dei libri senza parole”.

Marcella Terrusi insegna all’Istituto Superiore Industrie Artistiche (ISIA) di Urbino e all’Accademia Drosselmeier di Bologna, collabora da molti anni con la Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, e ha recentemente pubblicato con Carrocci il volume Silent book e letteratura per l’infanzia.

Per tutti gli incontri l’ingresso è libero sino ad esaurimento dei posti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.