11 gennaio 2018

Anziani e giovanissimi. Le vittime più frequenti di aggressioni in centro

Anziani e giovanissimi. Le vittime più frequenti di aggressioni in centro

Gli ultimi episodi si sono verificati pochissimi giorni fa, con una donna picchiata in borgo Romagnosi e un 15enne minacciato in piazza Garibaldi


Se, qualche tempo fa, le zone pericolose e poco sicure di Parma erano ancorate alla periferia ed ai quartieri noti come il San Leonardo o l’Oltretorrente, ora anche il centro della città, purtroppo, è sempre più martoriato da rapine e minacce. In particolare, in questi giorni, è cresciuta sempre di più la rabbia di uomini, donne, figli e anziani, in quanto si sono susseguiti due episodi che sono andati a colpire quelle che sono le fasce più deboli della popolazione, cioè i giovanissimi, quelli che iniziano, vista l’età, a girare da soli per la città, e gli anziani.

Riferendoci ai fatti nello specifico, un 15enne è stato minacciato e derubato del proprio cellulare in piazza Garibaldi, da un gruppo di coetanei che lo hanno costretto a consegnare il cellulare. Il tutto in un orario, quello del sabato sera alle 22.30, in cui il centro è affollato e tantissime persone avrebbero potuto assistere alla scena. Spostandoci poco più in là, verso il ponte di Mezzo, è successo un altro episodio simile, stavolta però ai danni di una signora anziana. Due uomini a volto coperto l’hanno aggredita, picchiata, derubata della propria collana e fatta cadere a terra. Un attacco che ha scosso e non poco la povera signora, non tanto per la refurtiva, ma per il modo in cui avvenuto.

Anziani o ragazzini, in ogni caso cambia poco. La sostanza è la stessa: le vittime di certi agguati, ovviamente, ora faticheranno a girare per la città con tranquillità e serenità, come dovrebbe essere normali per tutti. Sono episodi che segnano e he, in qualche modo, vanno contrastati e fermati al più presto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.