18 marzo 2016

Aeroporto di Parma? Per la Regione il Verdi è già un cargo

Aeroporto di Parma? Per la Regione il Verdi è già un cargo

La trasformazione comporterebbe un impatto ambientale non indifferente, con mezzi che transiterebbero in continuazione per il trasporto merci


La destinazione dell’aeroporto Verdi di Parma sembra già segnata. Diventerà un cargo, questo è quello che prevederà il “Piano regionale integrato dei trasporti del 2025”. Si tratta ora di individuare il soggetto che gestirà in questo modo lo scalo, il sito Cargo Facts a gennaio scorso ha nuovamente rilanciato l’indiscrezione dell’interesse di Amazon “per lo scalo italiano la scelta potrebbe essere Parma, che sorge a pochi chilometri dalle piattaforme Amazon di Piacenza”.

A confermare la scelta politica sull’infrastruttura è lo stesso assessore regionale ai trasporti Donini a tracciare, durante un convegno a Bologna, il futuro dello scalo di Parma: “Nel piano regionale integrato dei trasporti 2025, che stiamo scrivendo, si prevede la valorizzazione di Bologna come hub centrale della regione, e una visione integrata degli altri scali, con l’idea di puntare sul cargo per l’aeroporto di Parma e sul turismo per gli scali della costa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnalati. *

*Svolgi l'operazione *
Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.